THE COTSWOLDS DISTILLERY

Quando pensiamo al countryside del Regno Unito, ci vengono in mente paesaggi verdi, pecore al pascolo, eleganti manieri risalenti ai secoli scorsi e, se ci spostiamo un po’ a nord, verso la Scozia, anche le immancabili e iconiche distillerie da cui nasce il famoso Scotch Whisky, in tutte le sue infinite declinazioni.

In realtà si possono trovare distillati degni di nota anche in Inghilterra e nel resto del Regno Unito, che meritano un assaggio se ci si ritrova a viaggiare oltremanica.

A poca distanza da Londra, verso nord-ovest, in mezzo ai paesaggi che hanno ispirato i romanzi di Jane Austin e poco lontano dal villaggio natale di Shakespeare sul fiume Avon, si trovano le Cotswolds, un insieme di colline disseminate di pascoli intervallati da meravigliosi e romantici villaggi che insieme danno vita a una zona ufficialmente riconosciuta come area di straordinaria bellezza naturale (AONB = Area of Outstanding Natural Beauty) e in cui sono racchiusi i panorami che hanno ispirato i più importanti scrittori inglesi del passato e la maggior parte dei registi attuali che qui girano i loro film quando devono ambientarli nella campagna inglese.

Nel cuore delle Cotswolds si trova una piccola distilleria che produce oltre al whisky, uno dei migliori e più premiati gin della zona: la Cotswolds Distillery.

SCOPRIAMO LA COTSWOLDS DISTILLERY

SCOPRIAMO LA COTSWOLDS DISTILLERY

Situata a Shipston-on-Stour è una realtà giovane, nata ufficialmente nel 2014, che per prima ha pensato di sfruttare i campi di orzo che si trovano nella zona per produrre whisky in un’area che fino a quel momento non era vocata a questa produzione.

Diventa quindi la prima distilleria a produrre single malt whisky nelle Cotswolds utilizzando interamente orzo a kilometro zero.

L’orzo raccolto viene inviato nel più antico centro di lavorazione inglese del malto, che utilizza tecniche consolidate da centinaia di anni per far germinare l’orzo in atmosfera controllata (maltazione) e per farlo poi essiccare. A questo punto l’orzo, divenuto malto, torna nella distilleria per iniziare il processo che lo trasformerà in whisky. Qui il malto viene macinato e unito all’acqua calda nei tini: la reazione tra i due elementi crea il mosto.

Al mosto vengono aggiunti lieviti che (come per il vino) si nutrono degli zuccheri presenti e danno il via alla fermentazione che farà sì che la bevanda diventi alcolica. A questo punto avviene la distillazione che conferisce al liquido la gradazione alcolica desiderata. Infine si lascia spazio alla maturazione, effettuata in botti di legno, le quali contribuiranno a conferire al whisky tutti gli aromi che tanto affascinano i suoi estimatori.

Ma il team che compone da Cotswolds Distillery è giovane e coraggioso e la zona, oltre che di orzo, è ricchissima dal punto di vista della biodiversità, con piante aromatiche e coltivazioni di ogni tipo.

Nasce da qui l’idea di produrre anche gin.

Partendo da una base alcolica ottenuta dal grano, in un alambicco di rame, le botaniche principali vengono lasciate in infusione in essa per 15 ore e solo dopo vengono aggiunte le altre botaniche tipiche della zona, prima di cominciare la distillazione.

Dopo la distillazione, il prezioso liquido viene fatto riposare e poi viene aggiunta acqua pura fino al raggiungimento della gradazione alcolica desiderata. A questo punto viene imbottigliato.

La produzione di gin è stata una scommessa, che ora, dopo 10 anni, possono dire di aver pienamente vinto. Da progetto alternativo, la produzione del gin è diventata in poco tempo la produzione trainante dell’intera distilleria.

La lavanda (pianta che si trova ovunque nella zona delle Cotswolds) la fa da padrona tra le botaniche di cui si compone il loro prodotto, ma le continue ricerche e sperimentazioni hanno portato alla produzione di differenti gin complessi e ben equilibrati, con un’ampia gamma di variazioni olfattive e gustative.

Vale la pena di dedicare qualche ora alla visita della distilleria, per farsi accogliere da tutto lo staff con simpatia e per farsi raccontare, durante le visite guidate, tutti i segreti di questo prodotto unico nel suo genere.

Tags

Comments are closed